Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Comunicati Stampa Firma Accordo di Programma 13 Aprile 2017

Firma Accordo di Programma 13 Aprile 2017

E-mail Stampa PDF

Comunicato Stampa

Agenda Urbana ITI Olbia "Città Solidale Sostenibile Sicura".

Conferenza Pubblica

L’Amministrazione Comunale, in sincronia con la Regione Autonoma della Sardegna, ha approvato l’Intervento Territoriale Integrato (ITI) Olbia “Città Solidale Sostenibile e Sicura” rispettivamente con Delibera di Giunta comunale n. 95 e Deliberazione di Giunta regionale n. 17/4 del 4 Aprile 2017, con oggetto Programmazione Unitaria, POR FESR FSE 2014-2020.

Parte così l’Agenda Urbana di Olbia, la risposta alla programmazione europea dove le città occupano un posto centrale per sviluppo e la coesione economica e sociale, attraverso progetti di rigenerazione urbana e di inclusione sociale.
Il Comune di Olbia partendo dal Piano Strategico “Olbia Città d’Europa” e dall’Accordo di Collaborazione siglato l’11 aprile 2016, ha avviato e condiviso un’attività di co-progettazione con il Centro Regionale di Programmazione a partire dal 9 novembre 2016, con una approfondita analisi di contesto territoriale focalizzata sull’intera area individuata nei quartieri di “Poltu Quadu” e “Sacra Famiglia” per arrivare alla definizione delle azioni integrate finalizzate alla rigenerazione urbana e sociale dei quartieri oggetto dell’investimento.
Così si esprime sul tema il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi: «La vocazione dell’intervento integrato è il principio di coesione territoriale, costituita dall’approccio “place-based”, ovvero che parte dall’attenzione alla specificità dei luoghi e delle aree fragili. L’ITI Olbia così approvato verrà “sigillato” giovedì 13 Aprile alle ore 11.30 presso il Museo Archeologico di Olbia con la sottoscrizione dell’Accordo di Programma che vale 15 milioni e 796 mila euro. Si tratta prevalentemente di fondi europei, uno stanziamento vitale per la nostra città proprio perché permetterà di intervenire in opere di grande importanza per lo sviluppo socio-economico».
Cinque i campi di Azione, a partire dalla riqualificazione naturalistica-ambientale con il “Parco urbano costiero/marino”, alla realizzazione del percorso ciclopedonale, per proseguire sull’Azione 2 dedicata all’inclusione sociale, la nascita del “Community Hub”, passando per l’Azione 3 sulla valorizzazione culturale-artistico ricreativa (MusMat; rifunzionalizzazione del Teatro Michelucci e la nascita di una biblioteca artistico-musicale internazionale) per arrivare al campo di Azione 4 dedicato interamente all’inclusione attiva, con i percorsi di cultura d’impresa e di aiuti all’occupazione.
«Desidero ringraziare – conclude il Primo Cittadino - in primo luogo l’Assessore Regionale alla Programmazione Raffaele Paci, che ha costantemente seguito le fasi della progettazione, lo staff di co-progettazione del Centro Regionale di Programmazione, lo staff Autorità Urbana e tutto il personale del Comune di Olbia che, grazie alla propria dedizione e al proprio lavoro, hanno fattivamente contribuito al buon esito dell’intervento».