Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Comunicati Stampa Il Comune aderisce alla marcia Perugia-Assisi della pace e della fraternità: parteciperanno 30 ragazzi di Olbia

Il Comune aderisce alla marcia Perugia-Assisi della pace e della fraternità: parteciperanno 30 ragazzi di Olbia

E-mail Stampa PDF

Comunicato Stampa

Il Comune aderisce alla marcia
Perugia-Assisi della pace e della fraternità: parteciperanno 30 ragazzi di Olbia

L’anno scorso il Comune di Olbia ha aderito al progetto “Diritti e responsabilità” ed in questi mesi, insieme ai ragazzi delle scuole partecipanti, si sono approfonditi i temi relativi alla pace tra i popoli nel contesto dei principi contenuti nella Convenzione europea per i diritti dell'uomo.

I ragazzi lo hanno fatto studiando e dibattendo, come lo scorso 14 marzo, quando si è tenuta una giornata di discussione con tema centrale l’uguaglianza tra i popoli e lo spirito di fratellanza alla quale hanno partecipato gli istituti superiori della città.
Il Comune di Olbia aderisce alla giornata conclusiva di questo progetto partecipando alla Marcia per la pace Perugia - Assisi.
Il Comune è diventato parte del comitato organizzatore e trenta ragazzi del liceo Mossa e dell’Istituto Amsicora, accompagnati dall’Assessore alla Cultura Sabrina Serra, parteciperanno e, in conclusione della Marcia, all'arrivo ad Assisi, nella piazza antistante la Basilica di San Francesco, eseguiranno le canzoni a tema da loro composte.

«Mi piace pensare che partecipando al progetto scolastico e alla Marcia per la pace i nostri giovani stiano andando incontro all'insegnamento di San Francesco, che è oggi in tutto il mondo simbolo della ricerca di pace, amore e convivenza armoniosa tra popoli e religioni. I nostri studenti stanno vivendo questa esperienza con gioia e col cuore aperto, e spero che possano a loro volta diventare portatori consapevoli di questi valori» afferma l’Assessore.

La Marcia, che si svolgerà domenica 7 ottobre e che sarà preceduta dal Meeting internazionale dei diritti dell’uomo (Perugia, 5 e 6 ottobre 2018), si svolge dal 1961 e continua a dare voce alla domanda di pace e di giustizia di centinaia di milioni di persone, interpellando le coscienze e le responsabilità di tutti i cittadini e delle istituzioni.