Martedì 02 Marzo 2010
Stampa


8marzo02Il Centro antiviolenza Prospettiva Donna (tel.0789-27466), presieduto da Patrizia Desole, insieme all'Associazione Genesy, ha organizzato una manifestazione che coinvolgerà numerosi artisti, giornalisti, medici, studiosi e operatori del settore. Oltre ai momenti d'incontro, alle conferenze e ai dibattiti, uno spazio importante sarà riservato alle testimonianze dirette delle donne vittime di violenza. Stamattina il programma della due giorni è stato illustrato da Patrizia Desole nella sede olbiese di "Prospettiva Donna". Domenica 7 marzo alle ore 17.00 si apriranno i lavori con la regia di Genesio Pistidda e, dopo i saluti dei rappresentanti delle istituzioni, è prevista la proiezione di un video con intervista a Paolo Fresu, testimonial dell'evento. Seguirà l'intervento di Pierangelo Sanna, regista e attore, che leggerà "Supplica a mia madre" tratto dal testo di Pier Paolo Pasolini. Inizierà quindi il convegno intitolato "La violenza di genere - I gesti delle donne- Le parole degli uomini". Patrizia Desole, presidente dell'Associazione Prospettiva Donna introdurrà e coordinerà i tre relatori: Alessio Miceli (presidente Maschile Plurale), Alina Harja (corrispondente in Italia per la TV Realitatea) e Franca Battelli (presidente Associazione Punto Donna Onlus - Macomer).


8marzoLa scrittrice Susanna Trossero animerà un momento particolarmente significativo, non a caso denominato "Voci di donne in fuga", dedicato ai racconti delle ospiti della casa protetta aperta a Olbia lo scorso ottobre grazie a un progetto presentato dall'Associazione Prospettiva Donna con il supporto dei Servizi Sociali del Comune di Olbia, accolto e finanziato dalla Regione Sardegna con un contributo di 180mila euro. Gli attori Carlo Valle e Pierangelo Sanna daranno voce alle testimonianze delle donne; in programma anche la lettura di "Tre madri" tratto dall'omonimo testo di Fabrizio De Andrè. L'accompagnamento musicale sarà curato dai chitarristi Alessandro Muzzu e Cristian Raimondi. La giornata di domenica si concluderà con l'esibizione della ballerina Vrànkova Jaguse. Lunedì 8 marzo, alle ore 17.00, i lavori prenderanno il via con un convegno intitolato "Il corpo delle donne - La manipolazione dei media - Disturbi alimentari".


8marzo01Il primo intervento in "scaletta" è quello di Mara Rotundi, presidente dell'associazione Genesy. Seguiranno le relazioni di esperti qualificati come Daniela Degortes (Psicoterapeuta Centro Regionale per i Disturbi del Comportamento Alimentare - Dipartimento di Neuroscienze- Università di Padova); Maddalena Mannu ((Psicoterapeuta SERD ASL. n. 2 Olbia); Maria Delogu ((Docente di Lettere Istituto Tecnico Industriale di Oristano - Scuola Polo per le Politiche di Genere - Associazione Onlus Timbora). Verrà anche proiettato il video "Il corpo delle donne" della giornalista Lorella Zanardo mentre uno spot di genere sarà presentato dalla classe III C dell'Istituto Tecnico Panedda di Olbia. Si preannuncia molto originale il laboratorio di creazione abiti frutto della collaborazione sviluppata tra Prospettiva Donna e Genesi. L'artista Genesio Pistidda è autore di un'installazione scultorea, l'albero-linfa, che sarà posizionata all'ingresso dell'Expo.